News in evidenza Varie News

Emergenza COVID-19 – Indicazioni utili per societá affiliate e praticanti

Emergenza COVID-19 (aggiornamento al 10 marzo 2020)

A seguito dell’entrata in vigore del D.P.C.M. 9 marzo 2020 (http://www.governo.it/it/articolo/firmato-il-dpcm-9-marzo-2020/14276#), valido sino al 3 aprile 2020, occorre aggiornare la precedente informativa, da ritenersi superata alla luce del nuovo provvedimento governativo. Qui di seguito alcune essenziali e sintetiche indicazioni utili per le associazioni e per i praticanti.

(i)            L’intero territorio nazionale è oggi uniformato in un’unica ‘zona di protezione: non esiste più alcuna distinzione tra diverse aree ed è stata soppressa la precedente ‘zona rossa’ (salva, secondo un’interpretazione prudenziale, la più stringente disciplina in merito ai singoli Comuni riferiti al cluster originale dell’epidemia).

(ii)           Sono consentiti spostamenti unicamente per “comprovate ragioni lavorative”, per “situazioni di necessità”, per “motivi di salute” e per “rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza”; qui è scaricabile il modulo per la relativa autocertificazione, da esibire in caso di controlli https://static.gedidigital.it/repubblica/pdf/2020/cronaca/moduloautodichiarazione.pdf

(iii)          La nuova disciplina delle attività sportive è stata, per l’ennesima volta, diversamente regolamentata ed uniformata. In particolare:

a.     restano sospesi tutti gli eventi e le competizioni sportive, anche se in luoghi privati; è quindi confermato il rinvio di tutti gli eventi federali, per tutte le discipline;

b.     restano consentiti unicamente gli allenamenti degli atleti (anche non professionisti), alle seguenti condizioni:

                                          i.    che le sedute si svolgano a porte chiuse e senza pubblico;

                                         ii.    che gli atleti in questione siano riconosciuti di interesse nazionale dal CONI o dalla singola Federazione di riferimento; per le discipline CIK, si dovrà fare riferimento ai singoli atleti membri effettivi delle rispettive selezioni nazionali;

                                        iii.    che l’allenamento sia finalizzato alla partecipazione a giochi olimpici od a manifestazioni nazionali ed internazionali;

                                        iv.    che sia garantito il costante controllo da parte del personale medico, per il contenimento del rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori.

c.     resta in astratto consentito lo svolgimento di eventi e competizioni organizzate da organismi sportivi internazionali, con la sottoposizione a stringenti condizioni (porte chiuse – o svolgimento all’aperto senza pubblico – e costante controllo da parte del personale medico);

d.     resta consentita liberamente l’attività sportiva all’aperto, a condizione del rispetto della distanza interpersonale di un metro.

Restano valide le raccomandazioni alla massima prudenza, posto che la violazione delle norme di cui al decreto in esame è penalmente sanzionata.

Link

Seguici sui Social

Sei Social? Seguici sui principali Social Network per essere sempre informato e aggiornato su news, stage, seminari, eventi, ecc.

X
X