Privacy – Confederazione Italiana Kendo

Informativa sul trattamento dei dati personali in ottemperanza agli articoli 13 e 14 del Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR)

Il presente documento informa sul trattamento dei dati personali dei tesserati e sui diritti e rivendicazioni che ad essi spettano in merito.

CHI E‘ RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO DEI DATI E CHI PUO‘ ESSERE CONTATTATO?

L’entitá responsabile del trattamento dei dati é:

Confederazione Italiana Kendo – via Diaz 30/7 – 25100 Brescia (di seguito CIK)

nella persona del suo Presidente in carica (presidente@kendo-cik.it)

La CIK é membro della European Kendo Federation (EKF), della International Kendo Federation (IKF), della European Naginata Federation (ENF) e della International Naginata Federation (INF)

QUALI DATI VENGONO TRATTATI E DA QUALE FONTE PROVENGONO?

La CIK tratta i dati personali dei tesserati ricevendoli dalle Associazioni Sportive Dilettantistiche ad essa affiliate per eseguire le attivitá che ad essa competono e previste dallo Statuto, dalle delibere del Consiglio Federale e dalle mozioni approvate dall’Assemblea
Ordinaria e Straordinaria della CIK. La CIK puó anche trattare dati personali dei tesserati acquisiti legittimamente da fonti di informazione pubblica.

I dati personali dei tesserati si riferiscono a:

  • Cognome e nome
  • Data e luogo di nascita
  • Indirizzo di residenza
  • Numero telefonico ed indirizzo email
  • Eventuale idoneitá all’attivitá agonistica e relativa data di scadenza
  • Gradi ottenuti nelle discipline di Kendo, Iaido, Jodo e Naginata con relativi luoghi e date di conseguimento
  • Iscrizioni agli esami di conseguimento dei gradi e relativi risultati
  • Riconoscimenti tecnici: arbitro, istruttore, allenatore, giudice di gara
  • Iscrizioni ai percorsi di conseguimento dei riconoscimenti tecnici
  • Iscrizioni e partecipazione ad eventi CIK, EKF, IKF, ENF ed INF: seminari e competizioni.
  • Immagini relative alla sua partecipazione agli eventi CIK, EKF, IKF, ENF ed INF.
  • Risultati ottenuti nelle competizioni CIK, EKF, IKF, ENF ed INF.

PER QUALE SCOPO E SU QUALI BASI LEGALI VENGONO TRATTATI I DATI?

La CIK tratta i dati personali dei tesserati nel rispetto di quanto previsto dal General Data Protection Regulation (GDPR) dell’Unione Europea e ad eventuali leggi della Repubblica Italiana applicabili:

Per ottemperare ad obbligazioni contrattuali (Art. 6 Paragrafo 1b GDPR) ed a protezione dei propri interessi legittimi (Art. 6 Paragrafo 1f GDPR):

L’obbligo contrattuale della CIK deriva dall‘appartenenza del tesserato ad una Associazione Sportiva Dilettantistica affiliata alla CIK.

Nel rispetto del proprio Statuto, la CIK si assume l’incarico di:

  • promuovere in Italia le discipline di Kendo, Iaido, Jodo e Naginata, utilizzando svariati strumenti di comunicazione come social network, siti internet, stampa e televisione ed attraverso ricerche di mercato ed analisi statistiche
  • organizzare seminari tecnici, esami di superamento dei gradi e competizioni per le discipline sopra indicate e gestire le relative procedure di iscrizione e partecipazione
  • mantenere un registro dei gradi ottenuti in ciascuna disciplina
  • mantenere un registro dei percorsi di ottenimento dei riconoscimenti tecnici
  • mantenere un registro dei riconoscimenti tecnici: arbitro, istruttore, allenatore, giudice di gara
  • trasmettere i dati personali dei tesserati ad altre entitá straniere che risultino membre di EKF, IKF, ENF ed INF per finalizzarne l‘iscrizione a seminari tecnici, esami e competizioni nei relativi Paesi.
  • trasmettere i dati personali dei tesserati ad EKF ed ENF per l’aggiornamento del registro internazionale dei gradi della discipline

Nell’ambito del consenso del tesserato (Art. 6 Paragrafo 1a GDPR):

Dal momento in cui il tesserato ha fornito il consenso al trattamento dei dati personali, la CIK si impegna a trattarli nel pieno rispetto dei contenuti di questo documento.

Il consenso potrá essere revocato dal tesserato in qualsiasi momento con effetto a far data dalla sua revoca, fermo restando che tale revoca comporterá, da parte della CIK, la cancellazione dei dati personali del tesserato e la conseguente impossibilitá a continuare l’aggiornamento della sua posizione relativa a gradi e riconoscimenti tecnici, la sua iscrizione a seminari, esami e competizioni, rappresentando di fatto l‘annullamento del tesseramento alla CIK effettuato tramite l’Associazione Sportiva Dilettantistica di cui il tesserato fa parte.

CHI ACCEDE AI DATI ?

I dati personali dei tesserati sono accessibili dagli organi federali, dai delegati zonali, dalle varie commissioni tecniche e dai componenti della segreteria della CIK. L’accesso viene effettuato nell’ambito degli scopi giá descritti. I fornitori di servizi informatici utilizzati dalla CIK hanno anch’essi accesso ai dati personali dei tesserati per poter svolgere in modo completo la fornitura dei loro servizi. A maggiore tutela, tutte le societá di elaborazione dati sono obbligate a mantenere i dait personali in forma confidenziale ed a trattarli solo per gli scopi del consenso fornito e secondo le istruzioni ricevute dalla CIK.

Inoltre, i registri relativi a gradi, riconoscimenti tecnici ed onorifici sono pubblicati nei siti internet della CIK (www.confederazioneitalianakendo.it e www.kendo-cik.it) che sono di aperta consultazione.

PER QUANTO TEMPO VENGONO CONSERVATI I DATI ?

I dati personali dei tesserati vengono trattati per tutto il periodo di tesseramento alla CIK.

Inoltre, per garantire la riattivazione del tesseramento senza la perdita dei gradi e dei riconoscimenti acquisiti, a seguito di interruzioni dello stesso, i dati vengono conservati anche durante il periodo di non tesseramento, senza limiti di tempo, a meno che non intervenga una richiesta di cancellazione da parte dell’interessato.

QUALI SONO I DIRITTI DEI TESSERATI A PROPRIA PROTEZIONE ?

In qualsiasi momento, il tesserato o ex-tesserato ha il diritto di ottenere informazioni in merito al trattamento dei propri dati personali e di richiederne la cancellazione. Eventuali reclami possono essere trasmessi all’Ufficio del Garante della Privacy (www.garanteprivacy.it).

X
X