Domande Frequenti (F.A.Q.)

Questa sezione del sito ha lo scopo di raccogliere tutte le richieste più frequenti rivolte al consiglio o alla segreteria per fornire risposte puntuali ed esaustive a beneficio di tutti i tesserati.
La pagina è strutturata per argomenti ed è da considerarsi in continuo aggiornamento.  Vuoi contribuire anche tu? Proponici le tue domande, le raccoglieremo e le utilizzeremo per aggiornare questa pagina.
Scirvi a webmaster@kendo-cik.it

Elenco degli argomenti:

  • Istruttori CIK
  • Allenatori CIK

ISTRUTTORI CIK

D: Come si diventa  istruttori CIK?
R: Per poter diventare istruttore CIK bisogna avere i requisiti previsti dal Regolamento (art. 49 del regolamento organico), fra gli altri requisiti essere 3° dan della disciplina per la quale si chiede di diventare istruttore. Oltre a questo è necessario : a) frequentare un corso teorico e sostenere l’esame finale ; b)  frequentare un corso pratico e sostenere l’esame finale. – Le persone Diplomate all’ ISEF/IUSM possono chiedere direttamente di essere riconosciuti come istruttori se in possesso dei requisiti dell’art.4
Si diventa istruttori CIK e si ottiene il diploma UISP o CSEN dopo il superamento dell’esame teorico e dell’esame pratico.
I nuovi istruttori vengono inseriti nell’albo istruttori pubblicato sul sito CIK e aggiornato annualmente.

D: Ci sono vincoli sul grado?
R: Su proposta della Commissione Tecnica kendo e della Commissione Tecnico culturale a partire dal 2019 il grado minimo per diventare istruttore della CIK sarà il 4° dan per le discipline kendo e iaido (per Jodo e Naginata il grado minimo rimane il 3° dan). Tutte le persone che otterranno il 3° dan entro il 2018 potranno accedere al corso istruttori che verrà effettuato in collaborazione con la UISP (date già in calendario) o al corso istruttori organizzato in collaborazione con lo CSEN previsto per febbraio/marzo del 2019.  A patire dal 2019 sarà necessario avere il 4° dan per poter accedere al corso istruttori per il Kendo e lo Iaido e verrà modificato il Regolamento organico.

D: Come si fa domanda?
R: E’ sufficiente inviare una mail alla Segreteria (segreteria@kendo-cik.it).  La frequenza dei corsi può essere conteggiata solo dopo la presentazione della domanda. Il percorso deve essere finito in 36 mesi dal momento della domanda.

D:Quali sono i corsi teorici?
R: I corsi teorici vengono organizzati in collaborazione con la UISP o lo CSEN a cadenza biennale.  I calendari delle lezioni e dell’esame finale vengono pubblicati sul sito Federale.  Il Corso UISP e l’esame finale sono gestiti direttamente dalla UISP. E’  possibile frequentare anche i corsi UISP organizzati in sedi provinciali, è però necessario darne comunicazione alla segreteria CIK.  Il Corso in collaborazione con lo CSEN, sulla base della convenzione stipulata, è gestito dalla CIK direttamente e gli esami sono organizzati dalla CIK. Le persone che hanno già un diploma di altra disciplina di un Ente di Promozione sportiva o di una Federazione  possono inviare la documentazione alla Segreteria che ne valuterà, di concerto con l’Ente di Promozione sportina,   la validità al fine della frequenza e dell’esame della parte teorica. Lo stesso discorso vale per eventuali diplomi di pronto soccorso o similari.

D: Quali sono i corsi pratici? .
R: E’ necessario frequentare tre seminari segnati con la Q sul calendario federale. La partecipazione deve riguardare tutto lo stage, se lo stage è fatto su due giornate la partecipazione è valida se vengono fatte le due giornate. Alla fine  del percorso bisogna sostenere un esame a cura della Commissione Tecnica e della Commissione tecnico culturale. Le persone che hanno ottenuto risultati agonistici di rilievo ai campionati europei o Mondiali  (si intende essere arrivati fra i primi tre posti nelle gare individuali) sono esentati dalla partecipazione a questi stage.

D: Cosa occorre fare per mantenere la qualifica di Istruttore?
R:
Per mantenere la qualifica di istruttore bisogna frequentare un corso istruttori (segnato con la I sul calendario federale) ogni due anni oppure tre corsi identificati con la Q ogni due anni.
I due percorsi sono in alternativa.

D: E’ possibile essere istruttori di più discipline?
R:
 Si, se una persona è già istruttore CIK per una disciplina può ottenere il diploma di istruttore per altra disciplina CIK una volta ottenuto il grado e fatto domanda, frequentando solo il corso pratico di cui al punto 4 e sostenendo il relativo esame.

ALLENATORI CIK

D: Come si diventa  allentaori CIK?
R: Per poter diventare allenatore CIK bisogna avere i requisiti previsti dal Regolamento (art. 49 del regolamento organico), fra gli altri requisiti essere 1° dan della disciplina per la quale si chiede di diventare allenatore.   Oltre a questo è necessario frequentare un corso di base così composto  : a)  un corso teorico b)  un corso pratico.  Le persone Diplomate all’ ISEF/IUSM possono chiedere direttamente di essere riconosciuti come allenatori se in possesso dei requisiti dell’art.49
Una volta frequentati i due corsi si ottiene la qualifica di allenatore e il relativo diploma CIK  e si viene inseriti nell’albo allenatori CIK aggiornato annualmente.

D: Come si fa domanda?
R: E’ sufficiente inviare una mail alla Segreteria (segreteria@kendo-cik.it).  La frequenza dei corsi può essere conteggiata solo dopo la presentazione della domanda.

D:Quali sono i corsi teorici?
R: Il corso teorico consiste in una giornata di corso in aula in cui vengono affrontati alcuni argomenti di carattere generale ( la CIKe il suo funzionamento, questioni fiscali ed amministrative per una Società, la figura e i compiti dell’allenatore). Il corso verrà organizzato ogni anno da parte della CIK e comunicato sul sito. Per quest’anno si prevede di effettuare questo corso a Roma il sabato antecedente la coppa Ambasciatori ad ottobre (data in corso di definizione).

D: Quali sono i corsi pratici? .
R: Oltre al corso teorico bisogna frequentare un corso pratico identificato come uno dei seminari federali indicati per gli istruttori (valido anche per gli allenatori e segnati  con la Q sul calendario federale)

D: Cosa occorre fare per mantenere la qualifica di Allenatore?
R: 
La qualifica di allenatore non decade e da diritto a partecipare ai seminari istruttori (validi anche per gli allenatori e identificati con la I nel calendario federale) negli anni successivi

Seguici sui Social

Sei Social? Seguici sui principali Social Network per essere sempre informato e aggiornato su news, stage, seminari, eventi, ecc.

X
X