Domande Frequenti (F.A.Q.)


Questa sezione del sito ha lo scopo di raccogliere tutte le richieste più frequenti rivolte al consiglio o alla segreteria per fornire risposte puntuali ed esaustive a beneficio di tutti i tesserati.
La pagina è strutturata per argomenti ed è da considerarsi in continuo aggiornamento.  Vuoi contribuire anche tu? Proponici le tue domande, le raccoglieremo e le utilizzeremo per aggiornare questa pagina.
Scrivi a webmaster@kendo-cik.it

Elenco degli argomenti:


ISTRUTTORI CIK

D: Come si diventa  istruttori CIK?
R: Per poter diventare istruttore CIK bisogna avere i requisiti previsti dal Regolamento (art. 49 del regolamento organico), fra gli altri requisiti essere 3° dan della disciplina per la quale si chiede di diventare istruttore. Oltre a questo è necessario :
a) frequentare un corso teorico e sostenere l’esame finale ;
b)  frequentare un corso pratico e sostenere l’esame finale.
Le persone Diplomate all’ ISEF/IUSM possono chiedere direttamente di essere riconosciuti come istruttori se in possesso dei requisiti dell’art.4
Si diventa istruttori CIK e si ottiene il diploma UISP o CSEN solo dopo il superamento dell’esame teorico e dell’esame pratico.
I nuovi istruttori vengono inseriti nell’albo istruttori pubblicato sul sito CIK e aggiornato annualmente.

D: Ci sono vincoli sul grado?
R: Su proposta della Commissione Tecnica kendo e della Commissione Tecnico culturale a partire dal 2019 il grado minimo per diventare istruttore della CIK sarà il 4° dan per le discipline Kendo e Iaido (per Jodo e Naginata il grado minimo rimane il 3° dan). Tutte le persone che otterranno il 3° dan entro il 2018 potranno accedere al corso istruttori che verrà effettuato in collaborazione con la UISP (date già in calendario) o al corso istruttori organizzato in collaborazione con lo CSEN previsto per febbraio/marzo del 2019.  A patire dal 2019 sarà necessario avere il 4° dan per poter accedere al corso istruttori per il Kendo e lo Iaido e verrà modificato il Regolamento organico.

D: Come si attiva il percorso ?
R: Per attivare il percorso bisogna iscriversi all’Albo degli Aspiranti Istruttori per la disciplina.
Per iscriversi e’ sufficiente inviare una mail alla Segreteria (segreteria@kendo-cik.it) contenente le seguenti informazioni:
a) nome e cognome;
b) data di nascita;
c) titolo di studio;
d) disciplina per la quale si richiede la formazione di istruttore;
e) grado;
f) mail dove si vuole essere contattati.
Il percorso di formazione pratica potrà essere attivato solo dopo la richiesta ufficiale di iscrizione all’Albo e deve essere completato in 36 mesi dal momento della domanda di iscrizione.

D: Quali sono i corsi teorici?
R: I corsi teorici vengono organizzati in collaborazione con la UISP o lo CSEN a cadenza biennale.  I calendari delle lezioni e dell’esame finale vengono pubblicati sul sito Federale.  Il Corso UISP e l’esame finale sono gestiti direttamente dalla UISP. E’  possibile frequentare anche i corsi UISP organizzati in sedi provinciali, è però necessario darne comunicazione alla segreteria CIK.  Il Corso in collaborazione con lo CSEN, sulla base della convenzione stipulata, è gestito dalla CIK direttamente e gli esami sono organizzati dalla CIK. Le persone che hanno già un diploma di altra disciplina di un Ente di Promozione sportiva o di una Federazione  possono inviare la documentazione alla Segreteria che ne valuterà, di concerto con l’Ente di Promozione sportiva,   la validità al fine della frequenza e dell’esame della parte teorica. Lo stesso discorso vale per eventuali diplomi di pronto soccorso o similari.

D: Quali sono i corsi pratici? .
R: E’ necessario frequentare tre seminari segnati con la Q sul calendario federale. La partecipazione deve riguardare tutto lo stage, se lo stage è fatto su due giornate la partecipazione è valida se vengono fatte le due giornate. Alla fine  del percorso bisogna sostenere un esame a cura della Commissione Tecnica e della Commissione tecnico culturale. Le persone che hanno ottenuto risultati agonistici di rilievo ai campionati europei o Mondiali  (si intende essere arrivati fra i primi tre posti nelle gare individuali) sono esentati dalla partecipazione a questi stage.

D: Cosa occorre fare per mantenere la qualifica di Istruttore?
R:
Per mantenere la qualifica di istruttore bisogna frequentare un corso istruttori (segnato con la I sul calendario federale) ogni due anni oppure tre corsi identificati con la Q ogni due anni.
I due percorsi sono in alternativa. Se non si partecipa ai corsi di mantenimento previsti, la qualifica viene sospesa.

D: Cosa succede quando la qualifica di Istruttore viene sospesa?
R: Quando la qualifica viene sospesa, si viene cancellati dall’Albo degli Istruttori attivi. Dal momento della cancellazione si hanno a disposizione 24 mesi per presentare domanda alla segreteria e prendere parte ai due eventi di riqualificazione (uno stage ‘Q’ ed uno stage istruttori).
Decorsi i 24 mesi, la qualifica sara’ considerata come revocata e sara’ pertanto necessario ricominciare il percorso formativo ex novo (corso teorico + 3 eventi qualificanti).

D: E’ possibile essere istruttori di più discipline?
R:
 Si, se una persona è già istruttore CIK per una disciplina può ottenere il diploma di istruttore per altra disciplina CIK una volta ottenuto il grado e fatto domanda, frequentando solo il corso pratico di cui al punto 4 e sostenendo il relativo esame.

(torna a inizio pagina)

ALLENATORI CIK

D: Come si diventa  allenatori CIK?
R: Per poter diventare allenatore CIK bisogna avere i requisiti previsti dal Regolamento (art. 49 del regolamento organico), fra gli altri requisiti essere 1° dan da almeno 12 mesi della disciplina per la quale si chiede di diventare allenatore.   Oltre a questo è necessario frequentare un corso di base così composto  : a)  un corso teorico b)  un corso pratico.  Le persone Diplomate all’ ISEF/IUSM possono chiedere direttamente di essere riconosciuti come allenatori se in possesso dei requisiti dell’art.49
Una volta frequentati i due corsi si ottiene la qualifica di allenatore e il relativo diploma CIK  e si viene inseriti nell’albo allenatori CIK aggiornato annualmente.

D: Come si attiva il percorso?
R: Per attivare il percorso bisogna iscriversi all’Albo degli Aspiranti Allenatori per la disciplina. Per iscriversi e’ sufficiente inviare una mail alla Segreteria (segreteria@kendo-cik.it).  La frequenza dei corsi può essere conteggiata solo dopo la presentazione della domanda.

D: Quali sono i corsi teorici?
R: Il corso teorico consiste in una giornata di corso in aula in cui vengono affrontati alcuni argomenti di carattere generale ( la CIKe il suo funzionamento, questioni fiscali ed amministrative per una Società, la figura e i compiti dell’allenatore). Il corso verrà organizzato ogni anno da parte della CIK e comunicato sul sito. Per informazioni su luogo e date del corso consultare il calendario federale online.

D: Quali sono i corsi pratici?
R: Oltre al corso teorico bisogna frequentare un corso pratico messo a punto dalle CT delle varie discipline. Per informazioni su luogo e date del corso consultare il calendario federale online.

D: Cosa occorre fare per mantenere la qualifica di Allenatore?
R: 
La qualifica di allenatore non decade e da diritto a partecipare ai seminari istruttori (validi anche per gli allenatori e identificati con la I nel calendario federale) negli anni successivi.

(torna a inizio pagina)

EVENTI PRIVATI

D: Cosa occorre fare per chiedere la pubblicazione di un evento privato sul sito della CIK ?
R:
Per chiedere la pubblicazione di un evento privato sul sito della CIK il dojo organizzatore deve accedere alla sezione riservata  ed inserire tutte le informazioni relative all’evento che devono contenere, tra le altre cose:
a) luogo, data ed orari di svolgimento;
b) data della chiusura delle iscrizioni e relativa quota;
c) società organizzatrice;
d) notizie logistiche;
e) indicazione (per i seminari tecnici) dell’insegnante qualificato responsabile dell’evento come indicato nel comma 4
f) ogni altra informazione utile;
g) inoltre, per le gare il Regolamento deve contenere anche la formula di svolgimento, gradi, specialità degli Atleti cui è aperta.
Senza queste informazioni l’evento non puo’ essere autorizzato e di conseguenza pubblicato sul sito federale.

D: Cosa bisogna fare se lo stage e’ diretto da un insegnante appartenente ad un’altra federazione ?
R: Nel caso in cui lo stage sia diretto da un insegnante straniero , bisogna che venga comunicato anche il nome dell’insegnante tecnico qualificato del dojo organizzatore. Se la societa’ non ha un insegnante tecnico qualificato bisogna indicare il tutor che deve risultare come insegnante di appoggio ed essere presente alla manifestazione.

D: Un evento privato puo’ svolgersi nella stessa data in cui si svolge un evento CIK ?
R: No, gli eventi privati non possono sovrapporsi agli eventi federali CIK previsti in calendario per la stessa disciplina.

D: Chi puo’ arbitrare le gare private ?
R: 
Le gare private possono essere arbitrate esclusivamente da Arbitri nazionali o regionali.

D: Chi puo’ partecipare ad un evento privato ?
R: 
Agli eventi privati possono partecipare solo gli iscritti in regola con il tesseramento CIK oppure appartenenti ad altra Federazione europea o internazionale riconosciuta dall’EKF/ ENF

D: Se un evento privato non risponde ai requisiti richiesti puo’ essere autorizzato e pubblicato sul sito  della CIK  ?
R: No, gli eventi privati che non rispondono ai requisiti richiesati non possono essere autorizzati e di conseguenza pubblicati sul sito della CIK. In questa caso l’evento restera’ rigorosamente privato ed il nome della CIK non potra’ in nessun caso essere abbinato all’evento.

D: Un evento privato non autorizzato usufruisce ugualmente della copertura assicurativa federale ?
R:
Noa norma di regolamento, solo gli eventi autorizzati usufruiscono della copertura assicurativa.

(torna a inizio pagina)

Seguici sui Social

Sei Social? Seguici sui principali Social Network per essere sempre informato e aggiornato su news, stage, seminari, eventi, ecc.

X
X